Condividi

Fermato per un controllo in metro, uomo va fuori di testa: “Razzisti di merda, questa è l’Italia”

E’ stato un controllo come tanti se ne fanno nel quotidiano, quello che ha scatenato le ire di un giovane di origine africana. Il tutto, come oramai accade sempre più spesso, ripreso da un cellulare.

Un giovane – si legge su milano today – che si oppone al fermo e insulta chiunque gli capiti a tiro. E qualche pendolare che cerca di reagire, tenuto prontamente alla larga dalle forze dell’ordine.

L’episodio si è verificato lunedì pomeriggio nella fermata della M3 a Zara, teatro dello show di un uomo poi finito in manette. Si tratta di un cittadino senegalese di ventotto anni, regolare in Italia, ora accusato di minaccia e violenza a pubblico ufficiale. Sotto, nelle immagini, il video embed da Il Giornale.

Tutto è iniziato quando alcuni agenti della polizia locale – impegnati in normali controlli con le guardie giurate di Atm – sono saliti a bordo di un treno della “gialla”. Alla vista delle forze dell’ordine, il 28enne avrebbe iniziato a urlare contro un addetto dell’azienda dei trasporti “figlio di puttana, il biglietto non te lo faccio vedere e neanche i documenti”. A quel punto, ghisa e vigilantes lo hanno fatto scendere dal treno e lo hanno portato in banchina.

 

 

Il ventottenne – sempre secondo quanto finora appreso – avrebbe quindi minacciato di gettarsi sotto un treno e avrebbe poi sferrato un pugno contro un agente, che ha riportato dieci giorni di prognosi. Il senegalese avrebbe poi cercato di scappare e – come mostra il video pubblicato online da LaPresse – è stato fermato subito dopo i tornelli della metro.

Lì – racconta ancora MilanoToday –  il suo spettacolo è continuato. Il ragazzo ha infatti continuato a gridare contro gli agenti, i vigilantes Atm e contro qualche testimone che si era avvicinato.

“Questa è l’Italia di merda? Siete dei bastardi, dei razzisti di merda”, le sue parole. E ancora: “Siete dei figli di troia, voi non siete un cazzo. Non ho fatto un cazzo, stavo andando al lavoro tranquillo. Siete dei razzisti di merda, vi ammazzo”.

GUARDA IL VIDEO

Non contento, il ventottenne si è poi scagliato contro un altro ghisa – “Tu sei un napoletano di merda, non un italiano” – e contro il leader leghista e vicepremier Matteo Salvini, urlando: “Il vostro presidente del consiglio di merda, Salvini, è stronzo come voi che l’avete votato”.

Quindi, in conclusione, un attacco a tutti gli italiani, “una razza inferiore – queste le parole del giovane – che tra qualche anno non ci sarà più”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePensionati, la fuga di massa dall'Italia per una vita in paradiso. La pacchia: zero tasse e mare da sogno
Prossimo articoloFolle inseguimento con la polizia, ladri si schiantano con l'auto rubata. Gravissimi in ospedale / VIDEO INSEGUIMENTO