Condividi

Sono già liberi. I due ragazzi nigeriani arrestati nella notte tra giovedì e venerdì dai carabinieri, questa mattina sono stati processati e condannati rispettivamente a un anno e due mesi e a un anno e sei mesi di reclusione dopo avere scelto il rito del patteggiamento.

Essendo la pena inferiore ai due anni e gli arrestati non avevano beneficiato in precedenza della sospensione condizionale della pena, sono già liberi. La storia ci riporta alla notte tra giovedì e venerdì quando al 112 era arrivata la chiamata per quattro uomini, in via Bersaglieri del Po, pieno centro storico, armati di spranghe in ferro e cacciaviti. Due nigeriani erano scappati, altri due arrestati dopo lo scontro con i militari, due dei quali erano rimasti feriti. Uno dei due nigeriani feriti lunedì scorso era stato a sua volta vittima di un agguato ed era reduce da una ferita da arma da taglio. Tutto lascia pensare, così sostengono gli inquirenti, che l’altra notte fosse in pieno svolgimento una spedizione punitiva.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLe 7 posizioni adottate dai cani nel sonno ed il loro significato
Prossimo articoloIlva, c'è l'accordo: ora si aspetta il referendum dei lavoratori