Filmare Polizia e Carabinieri mentre ti fanno una multa: si può?

L’avvocato generale però apre ad alcune eccezioni. Egli sostiene infatti che, nel caso di specie, non si può invocare la scriminante del diritto all’informazione del giornalista  atteso che i dati sono stati raccolti, trattati e divulgati in assenza del dovuto consenso informato, l’autore non ha preso le dovute precauzioni per renderli anonimi (oscurare i volti, camuffare le voci etc.), manca un pubblico interesse né si evince una condotta realmente illecita della polizia. Da ciò sembrerebbe potersi dedurre che la pubblicazione dell’interrogatorio sarebbe lecita se ricorra una delle predette condizioni ossia se:

    • gli agenti hanno dato il loro consenso ad essere ripresi,
    • o se, in assenza di consenso, ne sono stati oscurati i volti, le voci e i dati personali,
    • o se si è trattato di un abuso realmente grave da diventare di pubblico interesse per la collettività.

fonte: LA LEGGE PER TUTTI

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche