Condividi

Vigevano – Un finanziere si è sparato con l’arma di ordinanza dopo aver ucciso la moglie. Il tutto, davanti alla bambina di 11 anni. Una vicenda tragica che ricorda quella avvenuta pochi giorni fa a Ragusa, dove il poliziotto Simone Cosentino, 42 anni, assistente capo della Polizia di Stato in servizio alla sezione Volanti ha ucciso la moglie, Alice Bredice di 33, per poi togliersi la vita a propria volta, il tutto in presenza delle loro due bambine di 6 e 7 anni.

Questo nuovo e tragico episodio ha avuto invece luogo a Vigevano nella serata di ieri, attorno alle 22.30, davanti alla figlia di 11 anni. Il finanziere si chiamava Luca Adamo e aveva 54 anni, in servizio a Corsico, la moglie Erika Cavalli di 37. L’omicidio è avvenuto nel garage al culmine di una lite tra i due. L’uomo, dopo aver estratto e ucciso la donna a coltellate si è tolto la vitra con l’arma di ordinanza. Ad avvisare le forze dell’ordine è stata la stessa bambina, ora affidata ai nonni materni.


La coppia aveva abitato precedentemente vicino a Vigevano, a Cassolnovo, ma da poco si erano trasferiti. Pare che poco prima della tragedia i vicinii abbian sentito le urla tra i due. Pare che la donna si stesse nuovamente trasferendo, forse nella precedente abitazione, nonostante la ristrutturazione non ancora ultimata della nuova casa di Vigevano.

Del fatto si sta occupando la Polizia di Stato. Lunghi e numerosi i rilievi della Polizia di Stato.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteValentina, scomparsa a 14 anni, è stata ritrovata. L'appello aveva fatto il giro di Facebook
Prossimo articolo76enne muore d'infarto mentre fa sesso con una donna appartato in auto

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.