Condividi

Brescia – Un curriculum criminale di tutto rispetto e una collezione di 13 arresti in 4 anni scrive Brescia Today che illustra il il record criminale di un marocchino 44enne residente nella stessa città. Così sicuro di questa Italia che fa acqua da tutte le parti, l’elemento non aveva mai cambiato vita, nonostante per lui le manette siano scattate più e più volte, fregandosene anche delle disposizioni dei giudici.

“Dopo l’ultimo arresto – scrive il quotidiano online – avvenuto nei primi giorni di febbraio per spaccio di eroina e ricettazione di bici rubate, l’uomo era infatti stato sottoposto al divieto di dimora a Brescia e non avrebbe quindi più dovuto varcare i confini della nostra città. Un provvedimento che il 44enne non ha affatto rispettato: la polizia locale lo ha sorpreso mentre girava tra via Calatafimi e Campo Marte e ha chiesto che scattasse la custodia cautelare in carcere.

La richiesta è stata accolta dai giudici: per il pusher, al 13esimo arresto in 4 anni, si sono finalmente aperte porte del carcere di Canton Mombello, dove si trova da qualche ora.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSuicidi nelle Forze dell'Ordine: trovato impiccato un agente di Polizia Penitenziaria, il secondo il pochi giorni
Prossimo articoloAntonio Di Maggio, comandante di Polizia Roma Capitale: "solidarietà per colleghi Polizia di Stato aggrediti a Tor Bella Monaca"