Condividi

Milano, 18 settembre 2013 – Il mediatore italo-americano residente in Svizzera, Guido Ralph Haschke, e’ stato arrestato a Lugano. Lo ha riferito il suo legale italiano, aggiungendo che il Tribunale federale elvetico ha dato l’ok all’estradizione in Italia in esecuzione dell’ordine di custodia cautelare emesso lo scorso febbraio dalla procura di Busto Arsizio nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte tangenti per la vendita da parte del gruppo Finmeccanica di 12 elicotteri in India per 560 milioni di euro. Haschke deve ora decidere se fare o meno ricorso alla Suprema Corte svizzera, la Cassazione italiana. Nell’ipotesi in cui non dovesse chiedere l’impugnazione, l’estradizione potrebbe avvenire gia’ la prossima settimana. L’inchiesta del Pm di Busto Arsizio Eugenio Fusco riguarda una presunta tangente da 51 milioni che sarebbe stata pagata al governo indiano per la vendita di 12 elicotteri Agusta Westland. Nel febbraio scorso era stato arrestato l’Ad di Finmeccanica Giuseppe Orsi. In precedenza (nell’ottobre del 2012) lo stesso Guido Haschke, intermediario svizzero, era stato raggiunto da un provvedimento analogo, emesso dalla procura federale di Lugano per l’accusa di riciclaggio nell’ambito di un’inchiesta elvetica. Dalla procura di Busto era invece stato indagato ed aveva ammesso di aver dato soldi all’ex direttore commerciale di Finmeccanica Paolo Pozzessere, arrestato per corruzione internazionale ma per “consulenze per aziende del gruppo”. (AGI) .

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteNacque con spina bifida, il giudice: risarcire la madre
Prossimo articoloSicurezza dei bimbi in auto, controlli Carabinieri e Polstrada