Condividi

Fiorello nei ‘guai’ con la sua “Edicola”, ha dovuto cambiare bar dal quale trasmettere

Tante novità per l’Edicola Fiore, con un cambio di location e uno “speakers corner”, “l’angolo più libero della tv – assicura Fiorello – dove chiunque potrà venire a porre un problema di interesse sociale: dal tassista arrabbiato con uber all’automobilista che vuole segnalare il vicino di casa perché parcheggia male l’auto”.

L’impostazione rimane identica, ma con una serie di spazi in più: un’area all’aperto più grande, un balconcino per lo “speakers corner”, una pompa di benzina dismessa trasformata in “Pompa del buonumore” e soprattutto nessun appartamento ai piani superiori.

“Noi andiamo in onda all’alba e davamo fastidio, erano arrivati un certo numero di esposti dal condominio sopra al bar dove eravamo prima. Qui sopra non c’è nessuno – sottolinea Fiorello – e tutta la piazza si è animata intorno a noi: c’è chi ha dipinto sulla serranda il nome del negozio per renderlo visibile anche all’alba ma il più arguto è stato il fioraio indiano della piazza, Shakiri, che ha cambiato nome al chiosco e l’ha chiamato ‘l’edicola dei fiori’. Ci è piaciuto così tanto che farà parte del cast”.

FONTE

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMulte, automobilisti avvertiti: arriva TruCam, sistema infallibile. Come funzionerà
Prossimo articolo#FarWest Italia / La inseguono, la prendono a cinghiate e tentano di stuprarla. Fermati tre romeni