Condividi

Li hanno inseguiti per pochi ma lunghissimi minuti fino a quando, dopo una manovra da cardiopalmo, si sono schiantati contro alcune auto in sosta. L’ultimo (ma purtroppo inutile) tentativo di porre fine alla fuga dei malviventi è stato un colpo di pistola esploso in aria. La follia andata in scena al Doro nella notte tra ieri e venerdì, si è conclusa con il suono dello sparo che riecheggiava tra i palazzi e il rumore dei pistoni della vettura dei fuggitivi che sfumava in lontananza. Appena cinque minuti, dicevamo, ma ad altissima tensione. Sono le 3 di notte. Gli uomini della polizia stradale sono fermi in via Modena, vicino al parcheggio del Bingo. Sono in tutto tre pattuglie, impegnate nei normali servizi di controllo del weekend.

A un tratto, verso di loro arriva una Fiat Brava scura con targa italiana. Alla vista delle macchine della polizia di Stato, la vettura rallenta e cambia rapidamente direzione. Un comportamento molto, troppo sospetto. Una pattuglia si stacca dalle altre e si mette sulla scia della Fiat Brava. Ne nasce un breve inseguimento che porta banditi e agenti fino al vicino viale XVII Novembre. Qui, i fuggitivi tentano di seminare i propri inseguitori, ma rischiano di mettersi in trappola con le loro stesse mani.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteE' morto il Maresciallo Ferdinando Ruggiero, non aveva neanche 50 anni. Arma in lutto
Prossimo articoloNuova truffa del bancomat, boom di denunce alla polizia. E allarme