Condividi

La Polizia di Stato di Forlì ha arrestato una coppia di conviventi responsabili a vario titolo di maltrattamenti, truffa, circonvenzione di incapace e violenza sessuale a danno di una giovane donna.

La vittima è una ragazza di origine bielorusse che, dall’età di dieci anni, veniva in Italia tutte le estati, ospite della coppia, nell’ambito del progetto di accoglienza bambini vittime delle radiazioni di Chernobyl.

Nel maggio del 2014, appena maggiorenne, la ragazza rimane vittima di un grave incidente stradale mentre si trovava in sella alla sua bicicletta, che le causa un’invalidità dell’80% e per il quale l’ente assicurativo liquida in 2.120.000 euro la somma a titolo di risarcimento del danno subìto.

Le indagini della Squadra Mobile, coordinate dalla Procura di Forlì, hanno fatto luce sul piano diabolico della coppia che prevedeva di appropriarsi dell’intera somma liquidata a titolo di risarcimento, senza averne alcun titolo giuridico, attraverso il totale controllo di ogni aspetto della vita della ragazza.

Sono ancora pochi i dettagli emersi da questa vicenda: non è stata, ad esempio, ancora comunicata l’eta della giovane donna; si attendono a breve dettagli su questa scabrosa vicenda.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCoca-Cola lancia la novità: ecco la versione alcolica
Prossimo articoloAlabama, ancora una sparatoria in una scuola, muore una 17enne