Condividi

La legge di Bilancio nella sua versione definitiva è stata inviata al Quirinale. Il testo, che l’Ansa è in grado di anticipare, è più “asciutto” e passa, rispetto alle prime bozze circolate, da 122 a 104 articoli in tutto.

Cambia la clausola di salvaguardia

Cambia la clausola di salvaguardia in caso non si centrasse l’obiettivo di 1,6 miliardi previsto come incasso della voluntary bis. Nel testo definitivo della manovra si prevede che minori incassi vengano coperti con «riduzioni degli stanziamenti iscritti negli stati di previsione della spesa», previo ok del Consiglio dei ministri entro il 31 agosto 2017. Non si fa più riferimento ad aumenti di accise. Se dalla compensazione derivassero «pregiudizi» al conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica andranno prese iniziative legislative ad hoc entro il 30 settembre.

Canone Rai scende a 90 euro

Confermato, nel testo definitivo della manovra, il nuovo calo del canone Rai che dai 100 euro del 2016 passerà a 90 euro nel 2017.

Conferma bonus mamme (800 euro) e asilo (1000)

Nell’ultima versione della manovra (bollinata dalla Ragioneria) si conferma il bonus mamme (800 euro “esentasse”) e il bonus di 1000 euro per pagare le rette dell’asilo.

Scuole paritarie, contributo 2017 a 24,4 milioni

Il contributo per le scuole paritarie, che accolgono alunni con disabilità, è fissato a 24,4 milioni di euro annui. Lo prevede la manovra, che l’ANSA è in grado di anticipare, che assegna per il 2017 alle materne paritarie un contributo aggiuntivo di 25 milioni.

Dal 2018 arriva la lotteria degli scontrini

Arriverà, dal 2018, la “lotteria” degli scontrini. Si tratterà di uno scontrino `parlante´, come quello già emesso dalle farmacie, che conterrà il codice fiscale dei clienti. Alla lotteria si potrà partecipare con scontrini emessi «da esercenti che hanno optato per la trasmissione telematica dei corrispettivi» all’Agenzia delle Entrate, per gli acquisti “commerciali”, non da attività d’impresa. Vale anche per le fatture trasmesse per via telematica.

Le aste giudiziarie

Sei mesi in più per acquistare beni immobili alle aste giudiziarie pagando solo 200 euro fissi di tassa di registro. Lo prevede il testo bollinato della legge di Bilancio che proroga da fine anno al 30 giugno 2017 lo sconto, indicando anche che ne potrà usufruirne chi acquista un immobile per venderlo entro 5 anni, non più 2 come stabilito dal decreto banche di febbraio.

Arriva Fondo investimenti-sviluppo: 1,9 miliardi

Arriva un fondo unico per garantire il «finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese» con dotazione di 1,9 miliardi nel 2017 (3,15 nel 2018, 3,5 nel 2019 e 3 miliardi l’anno dal 2020 al 2032”. I settori di spesa, in cui andrà ripartito il fondo, vanno dalla viabilità al dissesto idrogeologico all’edilizia pubblica, scuole comprese, alla prevenzione del rischio sismico.

Arriva gara Superenalotto, base asta 100 milioni

Il Superenalotto va in asta. L’articolo 73 della manovra prevede infatti la “gara” e ne fissa le modalità. La durata della concessione sarà rinnovabile e la base d’asta è fissata a 100 milioni.

Il pacchetto pensioni

Confermato l’intero pacchetto pensioni: si va dall’introduzione dell’Ape, l’anticipo pensionistico, all’Ape social per le categorie disagiate, all’aumento della quattordicesima per le pensioni minime, all’innalzamento della no tax area per i pensionati. Presenti anche le misure per i precoci e per i lavori usuranti, il cumulo dei diversi periodi contributivi, l’ottava salvaguardia per gli esodati.

fonte Ansa

Roma, 30 ottobre 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRimini, rimane incinta a 13 anni: lui ne ha 35 e quando scopre la gravidanza la "lascia"
Prossimo articoloIn rete gira il "miracolo di Santa Rosalia": una donna di 92 anni di Palermo che avrebbe avuto un figlio