Condividi

Arrestato dai carabinieri a Palazzo San Gervasio (Potenza), dopo un folle inseguimento tra le vie del paese. Manette ai polsi per un 48enne di Cerignola con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo ha forzato un posto di blocco dell’Arma tentando persino di investire i militari. La fuga è proseguita in paese con seri rischi per i cittadini. Infine, abbandonata l’auto, il cerignolano ha provato a dileguarsi a piedi in zona rurale spargendo al vento “un quantitativo non meglio precisato di cocaina”.

L’uomo, fermato poco dopo, è accusato anche di spaccio di sostanze stupefacenti perché i carabinieri hanno trovato “63 ritagli di cellophane, un involucro di plastica con residui di cocaina”, una piccola quantità di hashish e oltre 1.100 euro in banconote di vario taglio.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCaerano di San Marco, sindaco pestato dai nomadi dopo aver chiesto di lasciare la città
Prossimo articoloRomallo, dramma familiare: spara ai genitori, poi si toglie la vita

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.