Condividi

“Mi hanno accoltellato”, “Mi stanno ammazzando”, sarebbero state queste le ultime frasi di Mario Rega Cerciello prima di morire. A raccontarlo, il collega Andrea Varriale.

La procura ha datp indicazioni circa il coltello usato che, si dice, potrebbe essere stato addirittura portato dagli Stati Uniti dal ragazzo. Un’arma “classica”da marine: “coltello a lama fissa lunga 18 centimetri tipo ‘Trench knife’ Ka-Bar Camillus con lama brunita modello marines con impugnatura di anelli di cuoio ingrassato e pomolo in metallo brunito”.

La foto mostra il coltello originale ed è stata pubblicata da fanpage. Quella che vediamo nell’immagine è proprio dell’arma del delitto repertata dai carabinieri.

I colleghi di Cerciello l’hanno trovata nel controsoffitto della stanza 109 dell’Hotel Meridien, dove i due ragazzi si sono nascosti dopo l’aggressione.

LEGGI ANCHE: “Aiuto, mi stanno ammazzando” le ultime parole di Mario Rega Cerciello

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePunta un coltello al petto di un carabiniere durante un controllo: momenti di tensione in stazione. Arrestato tunisino
Prossimo articoloUn solo giorno di cella: esce e stupra ancora. In manette un senegalese