Condividi

Siamo quasi a tiro 23 Maggio, data dell’uccisione di Giovanni Falcone (che oggi avrebbe 80anni) a Capaci, con il quale persero la vita anche Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Antonio Montinari, Rocco Dicillo, e ancora dopo 27 anni dobbiamo sentire, vedere e leggere di atti vandalici ai danni della memoria di questi servitori dello stato e delle loro famiglie

Questa volta siamo a Trapani, dove i Carabinieri nelle scorse ore hanno identificato l’autore del danneggiamento di un murales dedicato Francesca Morvillo, anche lei magistrato e la moglie del giudice Giovanni Falcone. L’autore è un minorenne ed è stato denunciato per l’accusa di deturpamento di cose altrui.

Il murales era stato ideato da un artista della zona nella piazzetta che si trova davanti all’Istituto comprensivo Pertini. Abreve come detto, il 23 maggio, giorno in cui sarà ricordata la strage, proprio quella piazzetta ospiterà una manifestazione degli studenti mentre il giorno successivo sarà intitolata allla stessa giudice

“Questo gesto di provocazione – dice il dirigente scolastico Maria Laura Lombard – dovrebbe sortire rabbia, ma in realtà mi fa riflettere e pensare che in questo quartiere questi codardi hanno proprio paura”

Prosegue “Se le armi che usano sono quelle di sfregiare lo sguardo di una donna morta per amore è evidente che sono solo dei vigliacchi, privi di strumenti culturali e di intelligenza che non hanno mai avuto la gioia di sperimentare un sentimento”.

“Le anime di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e della sua scorta vivono dentro di noi che continueremo non solo a ricordarne la memoria ma ad essere cellule vive affinché il loro sacrificio per lo Stato non sia vano”, conclude.

Il dipinto sta venendo ripristinato in queste ore, mentre le scritte ingiuriose sono state cancellate dai genitori e dai docenti della scuola.

Non è certo il primo caso di deturpamento alla memoria dei servitori dello stato. Appena qualche giorno fa, a Modena, è stata imbrattata una lapide in memoria dei Carabinieri caduti (LEGGI QUI L’ARTICOLO)

Articolo precedenteViolenze all'asilo, due maestre nei guai. Una schiaffeggiava e legava gli alunni, l'altra era sotto effetto di droghe
Prossimo articoloAumentano i pestaggi alle forze dell'ordine: servono misure più severe per chi tocca un poliziotto