Condividi

Vergognoso episodio avvenuto a San Pietro Vernotico, comune della provincia di Brindisi, durante una semplice operazione di controllo effettuata dai carabinieri della stazione locale. Protagonista in negativo un uomo di 66 anni del posto, che è stato fermato dai militari mentre percorreva via Principe Amedeo in sella alla sua Vespa 125.

L’ACCADUTO

Una verifica di routine, al termine della quale gli uomini dell’Arma hanno rilevato almeno due irregolarità: violazioni del codice della strada che avrebbero quindi dovuto portare ad una sanzione ai danni del 66enne, che ha reagito in malo modo alla notizia appena ricevuta ed alla compilazione del verbale nei suoi confronti. “Poi fannu buenu ca bu danno dieci coltellate” (Poi fanno bene a darvi dieci coltellate, ndr.), avrebbe detto l’uomo rivolto ai carabinieri, come riportato da “BrindisiReport”; un riferimento per nulla velato alla tragedia del vicebrigadiere dell’Arma Mario Cerciello Rega, barbaramente accoltellato il 26 luglio scorso a Roma mentre svolgeva il proprio dovere.

Una frase davvero vergognosa, della quale i militari hanno preso nota per contestare al 66enne il reato di vilipendio delle forze armate, per il quale sarà processato presso il tribunale di Brindisi.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCarabiniere ucciso, indagato il Carabiniere che scattò la foto di Natale Hjort bendato
Prossimo articoloTorino, ecco il "kit delle truffe agli anziani": sei denunciati