Condividi

poli 4

I fatti risalgono al 29 novembre scorso quando in occasione dell’incontro di calcio di serie A “Frosinone – Hellas Verona”, intorno alle 11 del mattino, arrivarono in piazzale Europa 15 pulmini con a bordo circa 130 sostenitori scaligeri.

Scesi dai mezzi i tifosi si diressero su via Marittima per raggiungere lo stadio; all’incrocio con viale Europa vennero a contatto con una trentina di sostenitori locali a cui seguirono lanci di sassi e bottiglie.

Il tempestivo intervento delle Volanti e delle squadre del Reparto Mobile, coordinate dai Funzionari in servizio di ordine pubblico, misero immediatamente fine agli scontri.

Subito dopo i tifosi dell’Hellas Verona furono accompagnati presso l’area ex permaflex, dove erano state disposte le operazioni di prefiltraggio, identificati e trattenuti fino alla fine della partita.

A seguito del controllo anche dei mezzi, all’interno di uno di questi, un minivan da 9 posti, gli uomini della Polizia di Stato rinvennero, nel baule posteriore, un bastone di legno lungo 150 cm e largo 6, due torce illuminanti, due fumogeni e una chiave svitagomme.

I nove veronesi furono denunciati per possesso di materiale atto ad offendere e successivamente daspati.

Tra i 118 identificati furono inoltre individuati alcuni dei responsabili degli scontri su via Marittima: per sette persone scattò l’arresto a cura della Digos per rissa aggravata; inoltre fu loro notificato un DASPO immediato; due invece i frusinati denunciati per rissa e sottoposti a Daspo della durata di 3 anni.

A seguito dell’attività di indagine della Questura, in stretta collaborazione con i colleghi di Verona, sono stati emessi dalla Divisione Anticrimine di Frosinone altri 102 DASPO nei confronti di altrettanti tifosi scaligeri, notificati nei giorni scorsi dalla Questura di Verona.

Gli stessi dovranno anche rispondere dinanzi all’Autorità Giudiziaria per “inosservanza di provvedimenti dell’Autorità” e “radunata sediziosa”.

Si chiude, dunque, con 120 persone complessivamente daspate, 7 arresti ed 11 denunce, una brutta pagina per il calcio che poco ha che fare con il sano sport.

Roma, 10 marzo 2016

fonte Polizia di Stato

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRubava merce nei negozi del centro per rivenderla nei mercatini rionali. Arrestato dai Carabinieri
Prossimo articoloLA POLIZIA SMASCHERA FALSO AGENTE DEI SERVIZI SEGRETI