Condividi

SOS1308395Bari, 21 ottobre 2013 – Per sottrarsi a un controllo dei carabinieri, sono fuggiti e si sono schiantati con la moto contro un muretto a secco. E’ accaduto nelle campagne di Bitetto, in provincia di Bari. I carabinieri della Compagnia di Modugno hanno arrestato Giuseppe Cirillo, 31 anni, e Michele Giovannielli, 21, entrambi gia’ noti alle Forze dell’Ordine, con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale. I due sono stati intercettati da una pattuglia dell’Arma, mentre a bordo di una motocicletta di grossa cilindrata, percorrevano il centro cittadino del comune di Bitetto senza l’uso del casco protettivo. I militari hanno ordinato l’alt al conducente che invece di fermarsi e’ improvvisamente scappato.

Ne e’ nato un inseguimento conclusosi in una via interpoderale, quando, a causa della velocita’ sostenuta e dell’asfalto viscido per l’umidita’ notturna, i fuggitivi sono usciti fuori strada andando ad impattare contro un muretto a secco. A seguito dell’impatto il 31enne e il 21enne, soccorsi da personale sanitario del Policlinico di Bari, hanno riportato lesioni giudicate guaribili rispettivamente in 30 e 10 giorni. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari i due sono stati collocati ai domiciliari in attesa di essere giudicati con rito direttissimo. (Adnkronos)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRubava iPhone a coetanei e fuggiva su scooter rubati, 20enne resta in cella
Prossimo articoloUsa: sito Obamacare nel caos, la rabbia del presidente