Condividi

La polizia locale di Trento ha multato un automobilista intento a fumare con accanto una donna incinta: sua figlia. La multa è stata salata per l’uomo. Gli agenti hanno infatti fatto fermare l’auto e verificato l’avanzato stato di gravidanza della giovane donna, a quel punto hanno contestato e verbalizzato al conducente, un sessantenne, una sanzione di 110 euro per l’inosservanza della legge 3 del 16/01/2003, recentemente modificata dal decreto legislativo 16 gennaio 2016. L’articolo 51 della norma infatti prevede il “divieto di fumare da parte del conducente di autoveicoli, in sosta o in movimento, e dei passeggeri a bordo degli stessi in presenza di minori di anni diciotto e di donne in stato di gravidanza”.
L’uomo stava fumando una sigaretta nonostante la presenza di sua figlia, seduta sul sedile di fianco, in avanzato stato di gravidanza. Inevitabile il verbale.

Riccardo Ghezzi
Trento, 20/1/2017

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Presto, c'è una fuga di gas, potrebbero verificarsi esplosioni" occhio al finto poliziotto che si presenta alla porta
Prossimo articoloBonus 80 euro, sospeso il versamento alle forze dell’ordine. Sindacati: “Vogliono usare le risorse per...