Condividi

Trieste – Fermata dagli agenti della Polizia Locale per un normale controllo, una donna è stata multata. Le infrazioni contestate sono la mancanza di carta di circolazione ma soprattutto il fumo di sigaretta, nell’abitacolo, in presenza di due bimbi

E’ successo in Strada Vecchia dell’Istria a Trieste dove gli Agenti della Polizia Locale stavano facendo un normale servizio di posto di controllo. Appena ferma, gli agenti si sono accorti subito della presenza di altre persone a bordo oltre la proprietaria, poi risultatat mamma dei due bimbi.

La donna, probabilmente non consapevole della normativa che vieta di fumare all’internop di un abitacolo in presenza di donne incinta e minorenni, è stata sanzionata per una cifra di circa cento euro. La cifra è di 55, infatti raddoppiata in caso di bambini inferiori ai 12 anni di età (o donna in gravidanza)

Alla donna gli agenti hanno contestato anche il mancato aggiornamento del passaggio di proprietà e mancata revisione dell’autovettura.

LA LEGGE

Le regole per chi fuma in auto sono variate con l’introduzione del decreto legislativo n. 6 del 12 gennaio 2016. Il D.Lgs. 6/2016 infatti stabilisce il divieto di fumo all’interno dell’auto se al suo interno è presente un minore di 18 anni o una donna in stato di gravidanza.

Le sanzioni

Le sanzioni per chi non rispetta il D.Lgs. 6/2016 sono decisamente severe: chi fuma in macchina in presenza di minori e donne incinta incorre nelle stesse sanzioni previste per chi fuma al chiuso, quindi una multa da 27,50 a 275 euro. Con la presenza di categorie protette (minori sotto i 12 anni) possono anche raddoppiare.

Secondo la legge, alle multe per il fumo in auto in presenza di minori o donne in gravidanza non è possibile usufruire dello sconto previsto per il pagamento entro i 5 giorni dall’emissione.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRisulta povero ma gira in Lamborghini: colpo della Guardia di Finanza
Prossimo articolo"Il bidello molesta mia figlia": papà va a scuola e lo massacra di botte davanti a tutti

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.