Gianni Tonelli: “La pacchia è finita, chiuderemo i centri sociali”

Gianni Tonelli: “La pacchia è finita, chiuderemo i centri sociali”

“A soffiare sul fuoco dell’antifascismo, a far finta di nulla difronte agli attacchi dei centri sociali, si rischia il morto”.

Sono queste le dure ma realistiche parole di Gianni Tonelli, noto segretario dell’altrettanto noto sindacato di Polizia SAP

Lo ha affermato nel suo editoriale su Il Tempo, ripreso da numerose testate online.
E proprio dal Tempo, il segretario, attacca:

“Per poco non c’è scappato a Piacenza, col carabiniere picchiato da una banda di infami mascherati, oppure a Torino col lancio di bombe carta con chiodi e cocci di ceramica contro i miei colleghi feriti ovunque”.

 

Giorgio Tonelli: "La pacchia è finita, chiuderemo i centri sociali"

 

“a forza di gridare al lupo (che non esiste) hanno scatenato gli impuniti di sempre, gente che non avrebbe motivo di esistere se non avesse davanti il fantasma di un regime morto e sepolto che fa fico evocare per ritorni elettorali.

Da poliziotto mi indigno rispetto a quanti solo ora corrono a dire di abbassare i toni dopo averci speculato sopra.

Sorrido perché si è arrivati persino a definire più pericolosa una carnevalata di Forza Nuova sotto un giornale piuttosto che la bomba esplosa in una stazione dei carabinieri”.

Ed ecco la chiosa finale: “Se il 4 marzo accadrà quel che i sondaggi certificano dovrebbe accadere,

dopo aver mandato a casa chi non sta davvero dalla parte delle divise e delle persone perbene, toccherà far pulizia dei centri sociali.

Da chiudere per infamia, senza se e senza ma, una volta per tutte. La pacchia è finita”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche