Condividi

Aveva 52 anni Gaetano Scola, il sottufficiale dell’Arma dei Carabinieri in servizio al NORM (Nucleo Operativo e Radiomobile) di Pordenone. L’uomo, in servizio presso la cittadina dal 2000 ha lasciato la moglie Tiziana e le figlie Lorella e Sara.

Gaetano era siciliano, di Palermo e si era arruolato nel 1987. Nel 1989 aveva invece frequentato il corso Marescialli. Ha svolto servizio in contesti operativi ad alto indice di criminalità organizzata tra Sardegna e Sicilia – racconta Il Friuli -in un periodo storico difficile (1989 – 2000), distinguendosi per impegno nel servizio, rettitudine ed altissimo senso di responsabilità. Marito esemplare e padre premuroso, Carabiniere “sempre”, ha improntato il suo agire quotidiano a quegli ideali di estrema dedizione all’Istituzione ed alla sua famiglia, per la quale è sempre stato presente con il suo chiarissimo esempio.

Leggi anche:  Uomo ucciso in agguato per strada

Anche nel periodo trascorso a Pordenone ha preso parte ad attività di grande rilievo, risultando investigatore di alto livello e grande motivatore per i suoi colleghi; fra qualche giorno, infatti, gli sarebbe stato tributato l’encomio semplice per l’attività investigativa svolta in occasione del duplice omicidio del palasport nell’agosto del 2015.

Le esequie si svolgeranno giovedì 6 dicembre alle 15 nella Chiesa Parrocchiale dei SS. Ilario e Taziano in località Torre di Pordenone.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEsplode un distributore di benzina: morti vigile del fuoco e passante "sembrava il terremoto"
Prossimo articoloMaxiretata contro la 'ndrangheta, 90 arresti della Polizia e Finanza in tutto il mondo, sgominati clan italiani

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.