Gas, esplode impianto in Austria: almeno 1 morto e 18 feriti, l’Italia rischia di rimanere a secco (e i prezzi si alzano)

Gas, esplode impianto in Austria: almeno 1 morto e 18 feriti, l’Italia rischia di rimanere a secco (e i prezzi si alzano)

Sono diverse decine i feriti coinvolti nell’esplosione che si è verificato oggi in Austria

Der Standard, quotidiano austriaco, parla addirittura di 60 feriti nella sua edizione online.

Esplosione verificatasi a Baumgarten a der March, in Austria, all’interno di un impianto di distribuzione di gas

Ancora non conosciute le cause dell’evento

Nell’incidente, almeno una persona ha perso la vita

Al momento non si hanno notizie di ulteriori vittime

Ma per l’Italia ci saranno conseguenze da non sottovalutare

Secondo il ministro per lo Sviluppo economico, Carlo Calenda, quanto accaduto porterà a problematiche anche per l’Italia.

Oggi c’è stato un incidente serio sul gas in Austria – ha detto -, vuol dire che abbiamo un problema serio di forniture, con una grande concentrazione di forniture dalla Russia“.

Secondo quanto riportato dal Giornale, è Snam intanto a far sapere che gli stoccaggi garantiranno l’approvvigionamento, nonostante siano al momento interrotte le forniture in arrivo da Mosca.

A rischio anche le forniture per la Croazia, secondo quanto riferito da Gas Connect Austria, società che gestisce il sito.

Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni, rivela come i prezzi stiano “salendo. Ora dipenderà da quanto dura il problema in Austria.

Poi chiarisce: “Al di la di trovare gas più costoso o usare stoccaggi che ci servono però a gennaio- febbraio, è un fenomeno che porta ad un aumento generalizzato dei prezzi”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche