GB: partecipa a chat erotica, ricattato si suicida

SOS1306385Londra, 16 agosto 2013 – È ancora paura in Gran Bretagna per il cyber bullismo. Un ragazzo scozzese di 17 anni, Daniel Perry, si è suicidato dopo essere stato vittima di un ricatto e di minacce di morte, arrivate attraverso il social network Ask.fm. Daniel aveva partecipato a una videochat a contenuto erotico via Skype con una ragazza americana. Ma poi avrebbe ricevuto – via Ask.fm – una richiesta di denaro, sotto la minaccia di rendere pubblico ad amici e parenti il filmato della chat.

INSULTI E MINACCE – Daniel, originario della città di Dunfermline in Scozia, si sarebbe rifiutato di pagare. Così via Ask.fm – il social netowrk di domande e risposte cui si era rivolto per avere consigli sulla cura dell’eczema, già al centro delle polemiche per il suicidio di un’altra minorenne vittima del cyberbullismo – gli sono arrivate minacce di morte. Una pressione cui il ragazzo non avrebbe retto e per la quale avrebbe deciso di togliersi la vita. Durante la videochat infatti era stato indotto a spogliarsi davanti all’obiettivo. E se il social network Ask.fm – che ha base in Lettonia – è in questi giorni al centro delle polemiche in quanto gli adolescenti lo utilizzano per scambiarsi insulti anonimi, nei giorni scorsi anche il premier britannico David Cameron è sceso in campo assicurando provvedimenti contro i social network. (corriere.it)

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche