Condividi

SOS1305982PESARO, 24 LUG – Durante controlli fiscali domiciliari la Gdf ha recuperato della documentazione “in nero” che un odontoiatra aveva tentato di far sparire nello scarico del bagno.

Si tratta di un gran numero di post-it che le Fiamme Gialle sono riuscite a recuperare ed utilizzare al fine di ricostruire il reddito reale del professionista, insieme ad altre verifiche e alle audizioni di 100 pazienti.

I finanzieri hanno accertato che il professionista, negli ultimi 4 anni, aveva occultato al fisco circa 500 mila euro, acquistando immobili di lusso.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCommemorati finanzieri uccisi in mare. Nel 2000 furono speronati da scafisti albanesi in inseguimento.
Prossimo articoloBusta con polvere inviata a Equitalia. Alla sede di Firenze. C'era la sigla 'Gruppi armati proletari'.