Condividi

SOS1306596Verona, 24 agosto 2013 – Nel blu dipinto di blu nonostante la cassa integrazione: era dove si ‘tuffavano’, secondo la Gdf di Verona 15 piloti che nonostante fossero in indennita’ di mobilita’ lavoravano per altre compagnie.

Erano in cassa integrazione e i competenti Istituti Previdenziali corrispondevano loro circa 7 mila euro al mese, pari all’80% dell’ultima retribuzione.

Nessuno di questi pero’ restava a casa ma preferiva accomodarsi sul seggiolino di comando di altri velivoli. Ora l’Inps e’ pronta a recuperare circa un milione e 825mila euro.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteElisoccorso, 46 voli notturni in 2 mesi
Prossimo articoloUccide padre a coltellate, ''da piccolo mi violentava''