Genitori, occhio! Rubano le foto dei vostri bambini e le pubblicano su Facebook

Tanti genitori hanno riconosciuto i propri figli nella immagini e hanno protestato, senza ottenere risultati. La pagina, però, nata nel dicembre del 2016, è stata più volte chiusa, ma poi sempre riaperta e ad oggi ha raccolto più di 600 adesioni di persone.

La polizia non può intervenire, come si legge su Repubblica, per chiudere l’account, perché le foto sono impostate come pubbliche, cioè accessibili a tutti.

L’idea, come accennavamo, è quella di indurre le mamme e i papà a riflettere prima di pubblicare una foto del figlio, magari un’immagine di cui il piccolo si vergognerà di lì a qualche anno.

“Tanti utenti buttano informazioni sul web come fossero coriandoli. E’ questo quello che voglio denunciare. Io ci tengo a proteggere le foto dei bambini. Il web è pieno di gentaglia che usa quelle immagini per propositi non nobili: noi cerchiamo di remare contro” dichiara l’amministratore.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche