Condividi

Il cantante è accusato di rapina. La lite è scoppiata dopo che i fotografi avrebbero tentato di fotografare la sua abitazione all’Olgiata (Roma). La vicenda risale al 2007

La procura di Roma ha chiesto una condanna a tre anni di carcere per Gigi D’Alessio, accusato di rapina a seguito di una lite con i paparazzi. La vicenda, risalente al gennaio 2007, vede protagonisti il cantante, un assistente e due fotografi – Michele Terranova e Alessandro Foggia – che avrebbero tentato di fotografare l’abitazione all’Olgiata (Roma) di D’Alessio.

La sentenza è prevista per giovedì 22 giugno. L’interprete napoletano è accusato di aver sottratto le macchine fotografiche ai paparazzi, ma lui si è sempre difeso. “Non è certo mia abitudine litigare – ha spiegato nel corso dell’ultima udienza – ero a casa mia e fui avvertito dai custodi che erano stati allontanati due paparazzi che cercavano di fotografare la mia abitazione. Loro si misero di fronte a casa mia, appostandosi sulla braccianese da dove si vede bene la mia casa”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSiria, escalation di combattimenti: aerei Usa abbattono caccia di Damasco, missile Iran contro base Isis
Prossimo articoloVIDEO: RAPINA IN GIOIELLERIA RIPRESA DALLE TELECAMERE.