Gilet arancioni, Antonio Pappalardo sarà denunciato

Diffusa in più parti d’Italia la manifestazione dei ‘gilet arancioni’ dell’ex generale dei carabinieri Antonio Pappalardo andate in scena nelle giornate di ieri.

Pappalardo è stato presente in piazza Duomo a Milano, dove centinaia di persone si sono radunate gridando slogan contro il governo e per “il ritorno alla lira italica”. La folla ha contravvenuto al divieto di assembramento, accerchiando il “leader” Pappalardo, vestito in giacca e cravatta arancione.

L’Ex Generale sarà denunciato proprio per violazione delle norme del Dpcm del 17 maggio, che impedisce ancora gli assembramenti e punisce chi non porta la mascherina. La manifestazione era autorizzata ed è rimasta statica, come previsto dal primo articolo del decreto. Violata invece la norma sulla distanza sociale.

 

 

Il lavoro di identificazione degli altri partecipanti “richiederà diversi giorni e inizierà fin dalle prossime ore”, assicura il personale in divisa.

La gestione dell’ordine pubblico, quando si ha a che fare con manifestazioni partecipate, sconsiglia l’identificazione sul posto dei presenti per evitare possibili tensioni; si procede quindi all’identificazione successivamente attraverso immagini, non solo quelle registrate dalle telecamere fisse in zona ma anche acquisite dagli stessi poliziotti o da fotografi e telecamere.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche