Condividi

Questo è il periodo in cui, pur di dare addosso al Governo, alcune parti politiche non perdono occasione per indicare in chi percepisce il “reddito di Cittadinanza” uno dei mali dell’Italia.

Così nascono e dilagano leggende, come quella recente secondo cui alcuni lavori, come quelli stagionali, sarebbero a rischio a causa dei giovani che usufruiscono di tale misura. Naturalmente, chi propone questa visione a senso unico difficilmente si interrogherà sulle condizioni di lavoro proposte dal datore.

C’è però chi proprio non vuole saperne di essere oggetto di scherno dei benpensanti e così accade che qualcuno decida di mettersi a disposizione della collettività ancor prima che sia stata completata la formazione della figura di “navigator”, ovvero colui che dovrebbe accompagnare ad un lavoro colui che usufruisce della misura sociale.

E’ l’esempio di Giovanni Benito Firenze, un giovane di Castelvetrano (Trapani), sposato e con un bimbo di 5 anni al quale dare il buon esempio. La sua storia è stata raccontata dai media online locali. Nei giorni scorsi il ragazzo ha deciso di darsi da fare ripulendo gran parte della Via Garibaldi.

“A Castelvetrano – spiega il sito www.castelvetranoselinunte.it – scene del genere, specialmente negli ultimi mesi, sono abbastanza frequenti”

Giovanni spiega subito il perchè della sua attività, legato soprattutto ad un senso di responsabilità e forte personalità “Non voglio percepire un aiuto economico dallo Stato senza far nulla per ricompensare la comunità”

E così, in attesa che venga attivata la formazione e l’accompagnamento al lavoro, questo giovane si è dato da fare cercando di rimettere in sesto una delle zone principali della città.

Giovanni nella vita ha fatto di tutto, dall’operaio al lavoro agricolo al cameriere. Racconta lui come gli è venuta l’idea di rimettere a posto le vie della città “in questo periodo, i turisti vanno al museo civico e io che ci abito vedo come si muovono e mi dava fastidio che faceva foto ai marciapiedi pieni di erbacce. Quando mi affaccio dal balcone di casa mia mi piace vedere tutto pulito. Ecco perché ho iniziato proprio dalla Via Garibaldi”

Lavorava in nero ma percepiva il reddito di cittadinanza: per lui mazzata da oltre 7mila euro di multa

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSoccorre un uomo, ma i passanti anzichè aiutarla filmano la scena: indagati per omissione di soccorso
Prossimo articoloCarabiniere resta ferito ma riesce a salvare una 15enne che rischiava di morire