Condividi

I cani di Giovanni Succi hanno vegliato il padrone morto per una settimana

E’ stato ritrovato nel pomeriggio di Martedì il corpo del cacciatore Giovanni Succi, 58 anni di Santarcangelo di Romagna, disperso nelle zona boschiva di Poggio Torriana. In mattinata erano arrivati i carabinieri dell’unità cinofila di Bologna, con cani addestrati nella ricerca di cadaveri e tracce di sangue: il cacciatore è stato trovato poco lontano dalla sua auto parcheggiata in un fitto sottobosco di rovi con ancora la cacciagione appena presa in mano. I due cani, razza Breton, usciti con il 58enne, erano accovacciati sul corpo del padrone a vegliarlo. Sono vivi e stanno bene, ma i militari hanno dovuto prenderli in braccio per procedere all’esame del cadavere. Stando a una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe stato vittima di un incidente.

Mentre scavalcava un tronco, si sarebbe appoggiato con una mano sul facile usato come bastone, scivolando e cadendo con tutto il peso del corpo e l’arma gli si sarebbe conficcata nel collo. Ma sarà l’autopsia a stabilire con esattezza le cause della morte.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLutto tra le forze dell'ordine, è morta la poliziotta Rosaria Di Biase
Prossimo articoloFolgore, 9° Rgt. d'assalto Col Moschin: dimenticatevi il basco amaranto, cambia colore