Condividi

Giro di vite per chi guida parlando al cellulare: ventitrè multe in poche ore

La Polizia municipale ha avviato una serie di controlli in città impiegando pattuglie in divisa e in borghese. Negli ultimi tempo sono aumentati gli incidenti stradali provocati dalla distrazione

PRATO. Troppi incidenti stradali legati alla distrazione alla guida, in gran parte a causa dell’uso del telefono cellulare. I dati nell’ultimo anno parlano di un aumento dei sinistri, contando spesso tra le vittime pedoni e ciclisti. Da qui la decisione di una stretta sui controlli per contrastare il fenomeno diffuso dell’uso del cellulare alla guida.
La Polizia Municipale già da giovedì 1° giugno è intervenuta affiancando alle ordinarie pattuglie in divisa, auto e moto montate, una pattuglia che agisce in incognito, su moto senza colori di istituto e con agenti in abiti civili.

Unica forma di riconoscimento la paletta distintiva prevista dal codice della strada per intimare l’alt ai veicoli. Durante la mattinata una pattuglia di motociclisti della Polizia Municipale, ha pertanto operato in incognito in abiti civili con motociclo senza scritte, contestando 13 violazioni ad altrettanti conducenti per l’uso del cellulare alla guida.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteVIDEO: 'Ndrangheta, arrestato Giuseppe Giorgi detto U Crapa: era tra i 5 latitanti più pericolosi d'Italia
Prossimo articoloLo sposo ammette di amare qualcun altro – si gira verso un altro invitato e la sposa comincia a piangere