Giro di vite per chi guida parlando al cellulare: ventitrè multe in poche ore

I servizi mirati al controllo delle “distrazioni tecnologiche” continueranno. “E’ fondamentale avere strade sicure, incroci con buona visibilità, attraversamenti pedonali adeguati. Ma tutto questo diventa inutile davanti alla distrazione alla guida, in particolare per l’uso del cellulare – chiosa il sindaco Matteo Biffoni -.

Purtroppo nelle ultime settimane ci sono stati incidenti anche con gravi conseguenze dovuti a una guida non prudente. Da qui la decisione di una stretta sui controlli, anche in borghese, augurandoci di non dover sanzionare gli automobilisti ma di trovare al volante persone responsabili che non sottovalutano i rischi. E da babbo mi permetto di aggiungere una raccomandazione: trasportate i bambini negli appositi seggiolini, legati con le cinture. Siamo responsabili della loro sicurezza”.

Il Tirreno