Giulio Regeni tradito da un’amica: è la tesi dei Carabinieri del ROS su Noura Wahby, compagna di studi

REGENI TRADITO DA UN’AMICA: E’ LA TESI DEI CARABINIERI DEL ROS RIGUARDO NOURA WAHBY, COMPAGNA DI STUDI A CAMBRIDGE – A INCASTARLA TELEFONATE SOSPETTE E RAPPORTI CON I SERVIZI SEGRETI EGIZIANI – LA RAGAZZA SI NEGA ALLE AUTORITA’ ITALIANE MA I SUOI RACCONTI SAREBBERO PIENI DI CONTRADDIZIONI

«Sappiamo, ed è dolorosissimo, che per paura o per varie forme di meschinità anche molti amici egiziani di Giulio lo hanno tradito o venduto». Con queste parole, più di un mese fa, l’avvocato della famiglia Regeni ha lasciato attonita la sala del Senato.

Oggi uno di questi amici traditori, secondo l’analisi elaborata dagli investigatori italiani, potrebbe avere un nome: Noura Wahby. Egiziana, compagna di studi a Cambridge, da subito ha rivelato: «Giulio è il mio miglior amico». È lei a lanciare l’allarme su Twitter quel 25 gennaio ad appena cinque ore dalla scomparsa. Ma ora qualcosa nel suo comportamento desta perplessità.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche