Poliziotto fuori servizio salva un 19enne dalla morte: “Se ho temuto? Aveva l’età dei miei figli”

Nelle scorse ore a Biella un giovane di 19 anni è stato salvato da un agente della Polizia Penitenziaria, Giuseppe Nistico Fioramante, in servizio presso il Nucleo Operativo di Biella. Il ragazzo, come riporta newsbiella, è stato intercettato sul ponte della tangenziale mentre stava per mettere in pratica il suo intento suicida; mentre l’Assistente Capo Coordinatore della Polizia Penitenziaria si preoccupava di distrarre il giovane per convincerlo a desistere, in una mossa fulminea il poliziotto l’ha afferrato salvandolo.

Il giovane è stato poi affidato alla Polizia di Stato, giunta sul posto dopo la richiesta di intervento, che ha proseguito l’iter burocratico dell’identificazione dei soggetti presenti. “Se ho temuto che quel giovane si lanciasse?” ha riferito a Repubblica – “Sono agente di polizia penitenziaria da 29 anni e grazie al servizio e agli insegnamenti so come comportarmi in determinati casi. Quel ragazzo ha 19 anni, l’età dei miei due gemelli: salvarlo era l’unica cosa che dovevo fare. Ora vorrei solo rincontrarlo”.



Potrebbero interessarti anche