Condividi

“Avremmo preferito restare in silenzio a riflettere sulla caducità della vita e del lavoro dei poliziotti, seriamente minacciata da più parti, ma le volgari parole espresse sui tragici fatti di Trieste con un tweet da tale Chef Rubio, ormai più personaggetto che persona, impongono una ferma presa di posizione nel rispetto del martirio dei due giovani colleghi caduti nell’adempimento del quotidiano servizio per il bene della collettività”.

E’ la durissima presa di posizione di Giuseppe Tiani, segretario generale del SIAP –  Sindacato Italiano Appartenenti Polizia, riportata dall’agenzia di stampa Adnkronos.

LEGGI ANCHE: Rita Dalla Chiesa attacca Rubio: “Sapesse almeno cucinare…”

“Non sfugge la doppiezza morale di questa nuova icona di uno schieramento, anacronistico, polveroso e fuori dal tempo, composto per lo più da vecchi arnesi di una politica ideologica che per sopravvivere a se stessa necessita di un nemico. Questo nuovo guru di cotanta intellighenzia, infatti, vorrebbe ammantare le proprie parole di una qualche dignità politica partendo dall’accusare il “sistema”, termine buono per tutte le stagioni, reo di produrre schiere di poliziotti che costituirebbero una minaccia per il cittadino. Ed è lì il bersaglio grosso, poliziotti impreparati fisicamente e psicologicamente di cui aver paura”, dice infine Tiani.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePaolo, Mario, Federico e Alessandro morti nel tragico schianto di questa notte nel crotonese: avevano tra i 18 e i 19 anni
Prossimo articoloValentina, la fidanzata di Matteo Demenego "Dovevamo sposarci, comprare casa, fare un figlio"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.