Giustiziato con un colpo di pistola alla testa: arrestato il figlio di appena 16 anni

Giustiziato con un colpo di pistola alla testa: arrestato il figlio di 16 anni

SELVAZZANO – Un colpo di pistola alla testa, così è morto venerdì pomeriggio Enrico Boggian, e ad ucciderlo sarebbe stato il figlio di appena 16 anni. Il ragazzo è stato interrogato per ore e ore dai Carabinieri e oggi, sabato 25 marzo, è stato arrestato con l’accusa di omicidio. La vittima è un imprenditore di 52 anni socio della Leasing service di Noventa Padovana

IL RITROVAMENTO DEL CORPO
Enrico Boggian è stato trovato sul divano, seduto, senza scarpe: questo ha portato gli inquirenti a pensare che conoscesse molto bene il suo assassino. Il colpo è partito da una pistola di piccolo calibro, il killer ha puntato alla testa e non ha lasciato scampo alla vittima.

QUELLO STRANO ALLONTANAMENTO DEL FIGLIO
Il ragazzo ha raccontato di essere tornato in casa e aver trovato il padre morto. I due, prima della tragedia, stavano aspettando il rientro della madre e dell’altra figlia. Ebbene, il giovane ha raccontato agli inquirenti che sarebbe stato il padre a sollecitarlo perché prendesse la bicicletta e andasse a farsi un giro nell’attesa. E proprio in quella franzione di tempo – secondo il racconto iniziale del ragazzo – si sarebbe consumato l’atroce delitto.

Leggo