Dalle lenti a contatto alle siringhe: tutti gli strumenti di cura detraibili dalle tasse

I dispositivi medici acquistati o noleggiati possono essere detratti in sede di dichiarazione dei redditi. I dispositivi medici sono equiparati ai famarci e detraibili al 19%, ricorda il sito fiscoetasse.

E’ considerato dispositivo medico «qualunque strumento, apparecchio, impianto, software, sostanza o altro prodotto, utilizzato da solo o in combinazione, compresi gli accessori tra cui il software destinato dal fabbricante ad essere impiegato specificamente con finalità diagnostiche e/o terapeutiche e necessario al corretto funzionamento del dispositivo stesso, destinato dal fabbricante ad essere impiegato sull’uomo a fini di: diagnosi, prevenzione, controllo, trattamento o attenuazione di malattie; diagnosi, controllo, trattamento, attenuazione o compensazione di una ferita o di un handicap; studio, sostituzione o modifica dell’anatomia oppure di un processo fisiologico; controllo del concepimento, che non eserciti nel o sul corpo umano l’azione principale cui è destinato con mezzi farmacologici, immunologici o mediante processi metabolici, ma la cui funzione possa essere coadiuvata da tali mezzi».



Potrebbero interessarti anche