Governo “giallorosso”, cade il veto su Conte: tre nomi forti al ministero dell’Interno

 

Al ministero degli esteri andrebbe l’ex premier Gentiloni, all’Economia si fanno i nomi di Antonio Misiani, attuale responsabile economico del Pd, e in casa renziana di Roberto Gualtieri, presidente della commissione Bilancio a Strasburgo. Ma non è esclusa la conferma di Giovanni Tria nel caso di impasse.

Infine, per il Viminale, si fa forte l’ipotesi di un ritorno di Marco Minniti. Altri nomi circolati in queste ore sono quelli di Raffaele Cantone o, anche se più improbabile, del capo della Polizia Franco Gabrielli.