Condividi

Le follie dell’Estate 2018 non smettono di stupire, ma non solo nel Belpaese. Notizie di condizioni estreme continuano ad arrivare dal mondo e in particolare dal vecchio continente. Lo riferisce il meteorologo MArco Castelli su IlMeteo.it

“Vi abbiamo già dato conto di numerosi eventi meteo particolari o rari, oggi vi diamo l’ennesima dimostrazione che il clima sembra un po’ impazzito. L’argomento è di quelli già trattati recentemente, ma è la sua reiterazione ad avere dell’incredibile e in qualche modo anche a preoccupare.

La Scandinavia artica è infatti ancora alle prese con un ondata di caldo intenso e anomalo che ha innalzato le temperature addirittura fino a 15 gradi sopra la media del periodo. Tutto ciò accade per “colpa” di un anticiclone sub tropicale che staziona sull’Europa nord-orientale, surriscaldando a dismisura e in maniera anomala il clima dell’area, solitamente ben più fresco di così. I 34°C di Stoccolma sono davvero una rarità, ma rappresentano anche un pericolo dato che il caldo intenso sta mettendo a rischio la salute dei cittadini.

Si registrano infatti alcuni decessi di persone anziane proprio a causa delle calura che attanaglia il territorio, appunto non preparato a fronteggiare situazioni climatiche di questo genere. Come se non bastasse, sono numerosi gli incendi, in parte dolosi, ma spesso causati proprio dalla siccità, che stanno minacciando le foreste, in particolare quelle svedesi.

In attesa che le temperature si decidano a tornare in linea con il periodo (probabilmente dal prossimo weekend), ci chiediamo se questa situazione possa avere dei contraccolpi anche sul nostro Paese.

 

Leggi anche:  Meteo, arriva la settimana bollente: in Sicilia e Sardegna temperature sopra i 40 gradi

METEO: FOLLIE d'ESTATE, SCANDINAVIA infuocata. I CONTRACCOLPI sull'ITALIA, INVERNO con più NEVE?

 

Difficile sbilanciarsi, ma per ora ci sentiamo di dire che l’Italia non è poi così lontana da non rischiare qualche conseguenza: un’eventuale ulteriore permanenza dell’anticiclone scandinavo nei prossimi mesi potrebbe condizionare la stagione autunnale, con un tempo che risulterebbe maggiormente instabile, ma soprattutto influenzare il nostro inverno, lasciando la porta aperta alle correnti gelide da est e rendendolo dunque decisamente più rigido, con nevicate più frequenti della norma.”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMarchionne, peggioramento nelle ultime ore. Accanto a lui i due figli e la compagna
Prossimo articolo"preferisco salvare i rifugiati (...) che qualche terremotato": creava bufale su Roberto Saviano e Laura Boldrini, finto account Facebook smascherato

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.