Filippine, gruppo filo-Isis irrompe in chiesa e prende in ostaggio sacerdote e fedeli

Maute, gruppo terroristico filippino ispirato all’Isis, ha preso in ostaggio un prete, il personale della chiesa e i parrocchiani dopo aver bruciato la cattedrale di Nostra Signora Ausiliatrice della città di Marawi, nel sud delle Filippine.

Lo ha affermato il vescovo di Marawi City, Edwin dela Peña, che non ha però saputo fornire il numero esatto di ostaggi. Il sindaco di Marawi, Majul Usman Gandamra, non ha confermato il rapimento e insiste sul fatto che il governo locale ha la situazione sotto controllo. Il presidente Rodrigo Duterte ha imposto la legge marziale a Mindanao dopo gli scontri tra le truppe governative e il gruppo terroristico di Marawi City.

Il presidente Duterte ha minacciato di estendere la legge marziale a tutto il paese “per difendere la popolazione” dagli attacchi degli islamisti. Sempre a Mindanao i miliziani dell’Isis hanno decapitato il capo della polizia di Malabang.

il giornale