Guarisce dal Covid, arriva il conto da 1,2 milioni di dollari: “Mi sento in colpa di essere sopravvissuto”

Michael Flor, 70 anni, tra i primi pazienti Covid degli Stati Uniti.

Seattle – Dimesso lo scorso Maggio, Floor si sta riprendendo. Dovrebbe essere una bella notizia, ma non quando seguita dalla mazzata di un conto esorbitante: oltre un milione di dollari.

Il racconto arriva dal Seattle Times: 181 pagine di fattura per un totale di 1.222.501 dollari .

Michael Flor ha un’assicurazione che dovrebbe pagare almeno la metà del conto, ma secondo grazie a una speciale normativa varata per i pazienti Covid.

Il costo di ogni giornata in terapia intensiva è di oltre 9mila dollari. Ma i conti vanno fatti anche su ventilazione meccanica di 29 giorni per un costo di 82.215 dollari. Poi c’è il resto: terapie e farmaci.

“Mi sento colpevole di essere sopravvissuto” ha raccontato il 70enne al Seattle Times “Continuo a ripetermi ‘perche’ io? Perche’ mi sono meritato tutto questo? Guardando l’incredibile costo di tutto, il senso di colpa si aggiunge sicuramente a quello di essere sopravvissuto”.

Anche David Lat ha ricevuto una fattura di 320.000 dollari per il suo trattamento Covid-19. Anche lui potrà usufruire delle politiche economiche messe in campo per il Covid.