Condividi

Ismail Tommaso Hosni, il 20enne che due giorni fa alla stazione Centrale di Milano ha ferito a coltellate due militari e un agente durante un controllo, sarà interrogato domani mattina, a partire dalle 10.15, dal gip Manuela Scudieri che dovrà decidere, poi, sulla richiesta del pm Maura Ripamonti di convalida dell’arresto e di misura cautelare in carcere per tentato omicidio. Il giovane è anche indagato per terrorismo internazionale.
Un fascicolo è stato aperto dai pm dell’ antiterrorismo milanese Alberto Nobili e Alessandro Gobbis per poter compiere accertamenti su un profilo Fb attribuibile a lui e in cui comparivano, prima che venisse oscurato, video e scritte inneggianti all’Isis.

Gli investigatori della Digos indagano sulle sue frequentazioni e, in particolare, su un libico che potrebbe averlo aiutato a radicalizzarsi. Ilegale di Hosni, l’avvocato Giuseppina Regina, è pronta a depositare già domani al giudice una richiesta di perizia psichiatrica per valutare le condizioni psichiche del giovane.

 

ansa

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSi dimette dal ministero dei Trasporti, l'accusa al Corriere: "Un ministro in carica ha accettato tre Rolex"
Prossimo articoloNapoli, paura nella notte: accoltella i passanti in strada, fermato un giovane clandestino