Condividi

A Genova, nella giornata di ieri, durante una cerimonia a dir poco toccante i parenti delle vittime del Ponte Morandi, con l’Associazione “parenti delle vittime del Ponte Morandi” hanno voluto rendere omaggio a Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i poliziotti uccisi a Trieste.

Per l’occasione sono stato deposti dei fiori davanti alla lapide in onore ai caduti della Polizia di Stato nell’atrio della Questura di Genova.

A deporre la corona era presente anche Giuseppe Altadonna, servitore dello Stato con l’uniforme della Polizia Penitenziaria ma soprattutto papà di Luigi, morto nel crollo del Ponte Morandi mentre lavorava. Luigi era coetaneo di Matteo e Pierluigi e come loro, tutta una vita davanti.

Luigi Matti Altadonna, vittima del ponte Morandi e il papà Giuseppe

Nel frattempo, a Velletri sono stati numerosissimi i cittadini che ha partecipato alla manifestazione di solidarietà per i due giovani agent. Piazza Mazzini, nel cuore del centro storico veliterno, è diventato punto di ritrovo di centinaia di persona per la fiaccolata pacifica in ricordo di Matteo Demenego e Pierluigi Rotta.

Al tramonto, senza bandiere e senza simboli di partito, tantissime persone si sono radunate per omaggiare i due giovani.

Matteo Demenego, che aveva origini veliterne, è stato omaggiato anche dai colleghi del Commissariato di Polizia di San Martino.

Articolo precedenteSarete sempre figli delle stelle": l'omaggio di Alan Sorrenti a Pierluigi e Matteo
Prossimo articoloBimbo di tre anni regala ai poliziotti un fiore per i loro colleghi Pierluigi e Matteo caduti a Trieste

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.