Condividi

Vagavano in autostrada spaesati, sono stati salvati dagli agenti. Si tratta di cinque micetti che si aggiravano in strada sfiorati dai mezzi in transito, per fortuna qualcuno se ne è accorto e ha lanciato l’allarme. E’ allora intervenuta la Polizia Stradale che molto spesso si ritrova a fare interventi in soccorso di animali per salvar loro la vita e salvarla anche ad eventuali automobilisti che potrebbero incorrere in incidenti. Ad intervenire è stata la stradale della sottosezione di Berceto, impegnata nel pattugliamento dell’A15. I 5 gatti messi in salvo sono stati affidati all’Enpa, che”ha potuto offrire un luogo caldo ed accogliente, lontano dal traffico autostradale”. A darne notizia è la Questura di Parma attraverso la propria pagina social

“Anche qualche notizia con un esito felice!
Nella giornata di Venerdì alle ore 20 circa è giunta una chiamata al 113 da parte di un utente dell’autostrada A15, il quale ci ha segnalato la presenza di alcuni gattini abbandonati che stavano transitando sulle carreggiate.
La sala operativa ha immediatamente inviato sul posto una pattuglia della Polizia Stradale di Parma – sottosezione di Berceto, già impegnata nel pattugliamento dell’A15.
Giunta all’altezza del km dove erano stati segnalati i gattini, gli Agenti della Polizia Stradale con prontezza e determinazione hanno tratto in salvo, non senza difficoltà, 4 dei 5 gattini, evitando che potessero essere schiacciati dalle auto in transito. L’ultimo è stato messo al sicuro anche grazie alla collaborazione dei Vigili del Fuoco di Parma, infatti, il gattino si era nascosto all’interno di una tubatura angusta presente in autostrada.
Una volta messi al sicuro i 5 gattini sono stati affidati all’ E.n.p.a., Ente Nazionale Protezione Animali, nella persona di Lella Gialdi, suo presidente, che ha potuto offrire un luogo caldo ed accogliente, lontano dal traffico autostradale, agli animali.
Si coglie l’occasione per ammonire formalmente tutti coloro che abbiano intenzione di emulare comportamenti simili, infatti, azioni di questo tipo costituiscono reato, e la Polizia di Stato contrasta con ogni mezzo questo fenomeno.”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAddio a Iroso, l'ultimo mulo degli Alpini. Aveva 40 anni
Prossimo articoloBrasile. Tenta il furto, la cassiera spara: ladro ucciso durante una rapina in negozio