Condividi

Roma, metro ostaggio delle baby-rom: fermate, dopo poche ore tornano a derubare i turisti

La polizia le ferma sulla banchina della metropolitana di Roma. Le porta in commissariato e le identifica. Ma dopo poche ore le tre baby borseggiatrici rom sono di nuovo in azione sulla linea A: gli agenti in borghese della polizia di Roma capitale le hanno di nuovo bloccate alla stazione Barberini mentre accerchiavano turisti stranieri.

È tutto qui lo scandalo degli scippi continui nella metro di Roma ad opera di bande di baby nomadi che fanno letteralmente il bello e il cattivo tempo nei vagoni e sulle banchine delle linee della metropolitana. Colpendo principalmente nelle stazioni più centrali e più turistiche: Termini, Spagna, Barberini e San Pietro sulla linea A; Colosseo, Cavour e San Giovanni sulla B. La legge italiana, cosi come è interpretata, di fatto gli garantisce l’impunità. I controlli dei vigilantes e delle forze dell’ordine sono un leggerissimo deterrente: poliziotti, vigili e carabinieri hanno le armi spuntate nei confronti di queste ladre minorenni, dall’identità difficile da stabilire.

Anzi la presenza degli agenti quasi le eccita, rende il furto e la fuga ancora più divertenti e di soddisfazione.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAuto in circolazione senza assicurazione, stangata della Polizia Stradale: quasi 500mila multe, raffica di sequestri
Prossimo articolo"Guardi troppo mia moglie": e stacca un orecchio al parcheggiatore