I poliziotti salvano una donna e trovano 600 mascherine

A Torino un equipaggio delle volanti della questura è intervenuto per la segnalazione di un cittadino che sentiva delle grida d’aiuto di una donna provenire da uno stabile abbandonato.

Il portone in ferro era sigillato. La donna non riusciva ad uscire e, in stato confusionale, non ricordava come fosse arrivata lì.

Dopo averla liberata con l’ausilio dei Vigili del Fuoco e consegnata alle cure dei sanitari, gli agenti hanno perlustrato i locali per cercare di capire in che modo potesse essere entrata e per accertarsi che all’interno non ci fosse qualcun altro.

Nei locali completamente vuoti i poliziotti hanno trovato 5 scatoloni sigillati con 600 mascherine modello FFP2. È emerso che gli scatoloni erano del proprietario di una Azienda in affitto nello stabile fino al 2018, e che durante il trasloco erano stati dimenticati.

Trattandosi di dispositivi di protezione individuale ben conservati, il proprietario dell’azienda ha consegnato le mascherine alla Polizia di Stato con il desiderio che venissero donate a chi in questo periodo è maggiormente esposto ai rischi del coronavirus.

Gli agenti hanno così consegnato le “preziose mascherine” al personale dell’ospedale “Giovanni Bosco” di Torino.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche