Tumore, ecco tutti i segnali del tuo corpo che non devi sottovalutare

Statisticamente gli uomini risultano evitare i regolari controlli medici, fondamentali per la prevenzione delle gravi patologie. L’autopalpazione è importantissima, per esempio: non solo le donne, infatti, possono contrarre un cancro al seno. È necessario che anche gli uomini facciano attenzione a segni come le increspature della pelle o la retrazione del capezzolo, oppure il suo arrossamento. Ma non solo. Sono diversi i segnali che il nostro fisico ci manda per avvisarci del pericolo di un tumore. Di seguito, li elenchiamo.

Una delle forme di cancro più comuni è quella ai testicoli. Ne soffrono in genere gli uomini tra i 20 e i 39 anni. Bisogna esaminare frequentemente i testicoli e la loro sensibilità. Se si verificano gonfiori, noduli duri o una sensazione di pesantezza si invita a consultare immediatamente il medico.

Un campanello di allarme comune a più forme di tumore è il gonfiore dei linfonodi. È importante palpare le zone del collo e delle ascelle per determinare che i linfonodi siano sempre della stessa dimensione. Alcune casi di tumore si manifestano attraverso picchi frequenti di febbre alta, soprattutto nella fase avanzata della malattia. Anche la tosse persistente, che dura da più di tre settimane, deve mettere il paziente in allarme.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche