Il Falco è volato in cielo, la Polizia saluta Fofò: “Nelle sue vene il sangue del poliziotto”

Una chiesa stracolma per dire “arrivederci” a Cristoforo Rubino, l’agente della Squadra Mobile, componente della Falco 65 bis, che si è spento a 53 anni dopo aver lottato contro un male incurabile. I funerali si sono celebrati alla parrocchia San Basilio Magno, in via Paruta. Forte la commozione dei colleghi che in “Hulk Hogan” – così come era conosciuto da tutti – vedevano un esempio per la sua totale dedizione al lavoro: “Ciao Fofò, continua a proteggerci e a stringerci forte come solo tu sapevi fare”

Per i colleghi Fofò era un maestro a fare gli sbobinamenti delle intercettazioni telefoniche, anche se è ricordato forse di più per la cattura di tanti latitanti e per avere partecipato a numerose operazioni antimafia. Per un piccolo periodo ha fatto parte della scorta di Giovanni Falcone. Da lì in poi tantissimi anni tra volanti e Falchi. La sua specialità era la criminalità organizzata: scippi, rapine, spaccio.

PalermoToday

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche