Condividi

“Tra i miei colleghi, ho trovato proprio quelli che hanno trasportato mio fratello”

Una sciarpa gialla, quella della campagna nazionale di Protezione civile ‘Io non rischio’, e una promessa: “ci vediamo a Roma“. Sono stati questi i momenti simbolici dell’incontro tra il capo dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli e Michele Matti Altadonna, fratello sedicenne di Luigi che ha perso la vita nel crollo di ponte Morandi.

Michele ha scelto di entrare a far parte della Protezione Civile come volontario.

L’incontro è andato in scena, come racconta l’emittente locale genovese Telenord, nella giornata di ieri nel capoluogo ligure durante la festa della protezione civile regionale.

Il ragazzo, spiega l’emittente, era accompagnato dalla famiglia, ha scelto infatti di iniziare un percorso di Protezione civile nella Croce Azzurra di Fegino. “È stata una decisione quasi dovuta perché in quella situazione erano i soccorritori che ci davano speranza. Quindi ho deciso di entrare in una pubblica assistenza e, tra imiei colleghi, ho trovato proprio quelli che hanno trasportato mio fratello – ha detto Michele – Alla fine questa è diventata una seconda famiglia. Abbiamo tutti lo stesso amore per il nostro lavoro, per questo ideale e questa è una cosafantastica”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMinaccia il Carabiniere: "ti spello vivo e ti scarico la mitraglietta addosso" / VIDEO
Prossimo articoloAggredisce i poliziotti e poi e tenta di rubare mitra a militare

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.