Condividi

Tenta si scassinare una cabina dell’elettricità per rubare i cavi di rame, finisce folgorato un 26enne romeno.

La tragedia s’è verificata nel casertano, a Caiazzo lungo una strada provinciale.

Il corpo senza vita dello straniero è stato ritrovato dai carabinieri intorno alle due della notte tra sabato e domenica scorsa. Su quei resti, scoperti al margine della carreggiata della trafficata arteria provinciale, c’erano vistose ustioni da folgorazione. Secondo le prime ricostruzione operate dai militari e dal medico legale intervenuto sul luogo del ritrovamento, il 26enne di origini rumene sarebbe rimasto ucciso da una potente scossa elettrica, come riporta Il Mattino, subita per aver tentato di forzare una cassetta dell’alta tensione della corrente elettrica.

Il giovane avrebbe tentato di rubare i cavi in rame dei fili dell’alta tensione, per rivendere il metallo al mercato nero. Ora le forze dell’ordine indagano per scoprire l’esatta dinamica dei fatti e scoprire se, ed eventualmente chi, fosse insieme al 26enne al momento dell’incidente.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAveva scelto l'alberghetto a due passi da casa per trovare un po' di intimità con l'amante, e invece..
Prossimo articoloI cibi che alzano la pressione e tu non lo sai