Condividi

Vicopisano, a sette anni dalla scomparsa del Soldato Francesco caduto in Afghanistan, la famiglia Vannozzi dona un defibrillatore alla comunità

Nella mattinata di Venerdì 25 Novembre è stato inaugurato un defibrillatore donato alla comu7nità di Vicopisano da Nilo e Lia Vannozzi in memoria del figlio Francesco, il valoroso soldato italiano che prestava servizio negli Alpino e purtroppo caduto in Afghanistan nel 2010 dopo un attentato

il territorio comunale è quasi completamente cardioprotetto, questo, posizionato in Via Francesco Vannozzi a Cevoli, è infatti il quattordicesimo defibrillatore e ringrazio la famiglia Vannozzi, anche a nome dell’Amministrazione” ha detto il sindaco Juri Taglioli

A breve anche la scuola materna di Cucigliana avrà il suo defibrillatore, in modo che tutte le scuole comunali siano coperte”.

 

 

E’ poi intervenuta l’assessore Bertini “Ci sarà inoltre un corso per le scuole superiori di primo grado, a Vicopisano, il 16 dicembre. Ringrazio anch’io la famiglia Vannozzi e l’associazione Grande GIO’ onlus di Cascina che oltre ad averci donato due defibrillatori ci ha supportato e stimolato a dare sempre più attenzione alla cardioprotezione, a partire dalle scuole e dai più piccoli con la relativa formazione

Un gran bel gesto quello dei famigliari di Francesco, caduto per il popolo Italiano.

Uno dei tanti soldati in servizio per l’Italia, caduti per il dovere, e di cui fin troppo spesso ci dimentichiamo.

Ma noi no. Per noi, la memoria è importante

Nella foto l’assessora Valentina Bertini con il sindaco Taglioli e Nilo Vannozzi

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAntonino Speziale, ultras dell'omicidio di Filippo Raciti è stato trovato con un telefonino in carcere
Prossimo articoloPoliziotti picchiati con la cintura, arrestato tifoso del Napoli fuori allo stadio di Udine